Videoconferenza per parlare della ripresa degli eventi dal vivo in provincia

Fare teatro in provincia di Alessandria: quali le prospettive

Francesco Parise (I POCHI) e Luigi Di Carluccio (GLI ILLEGALI) invitano IN DIRETTA FACEBOOK alcuni amici impegnati in attività teatrali in provincia di Alessandria per discutere di cosa ha lasciato la lunga inattività durante il lockdown da corona-virus e quale futuro li attende nei prossimi mesi.

DIRETTA SULLE PAGINE I POCHI (https://www.facebook.com/ipochialessandria/) e Gli Illegali (https://www.facebook.com/glillegali/) dalle 20.45 di venerdì 19 giugno 2020

Si discuterà su quali possano diventare le modalità da adottare per ricominciare a provare e produrre spettacoli e come dovranno essere predisposti gli spazi per rappresentarli in presenza di pubblico (all’aperto e nei teatri).
Saranno presenti al dibattito online realtà del territorio provinciale per confrontare il loro obiettivi, le strategie e le loro aspettative. Dopo il primo incontro ne seguiranno altri in modo da avere un panorama completo della situazione teatrale in provincia di Alessandria.

1 Mi Piace

E’ stato un periodo difficile per tutti.
E la stagione estiva sarà complicata.
Da un lato le norme più restringenti, dall’altro ancora un po’ di paura nell’organizzare eventi.
Al Chiostro di Santa Maria di Castello ci sarà una rassegna con Gli illegali dal titolo “4 spettacoli li facciamo”.
In sicurezza, all’interno del cortile del Chiostro rispettando tutte le misure previste.
La voglia di fare eventi è tanta, ma grande è anche la responsabilità di chi organizza…

ieri sera la discussione è stata positiva. Nonostante il periodo molto difficile, nessuno si strappa i capelli e si spera nella possibilità di una ripresa graduale.
Anzi Luca Zilovich sostiene che il teatro debba stare sempre al passo coi tempi e quindi debbano essere anche trovate nuove forme drammaturgiche, registiche e scenografiche per reinterpretare e metabolizzare il periodo.
Attualmente le norme che limitano il numero di spettatori principalmente all’interno (200 spettatori max) limitano le possibilità dei gestori di teatro, ma ricordiamo che queste norme sono valide fino al 31 luglio.
Vi segnalo il simpatico video di Massimo Bagliani direttore artistico dell’Alessandrino che chiede la revisione della regola dei 200 spettatori al chiuso.